Faccette Dentali per mantenere i Denti bianchi | Studio Dentistico Dott. Claudio Bruni
Le Faccette

I denti naturali tendono con il passare degli anni a perdere il loro caratteristico colore bianco e a diventare più scuri e gialli.

Oltre che con le tecniche tradizionali di sbiancamento, il problema può essere risolto in maniera definitiva con l’uso delle cosiddette “Faccette”: queste sono dei sottilissimi gusci di porcellana, dello spessore che varia da 0,6 a 0,8 mm, che vengono incollate con appositi adesivi alla superficie dei denti,dopo che questi sono stati “pelati” del giusto spessore con una fresa.

Ma la vera e grande novità è rappresentata dalle faccette “lumineers”, che hanno spessore sottilissimo, intorno ai 0,2 mm e che pertanto sono posizionabili senza nessuna riduzione del dente. Le faccette lumineers vengono distribuite dalla casa
madre americana solo agli studi che si sono accreditati dopo un percorso formativo.

Il nostro studio, che è stato accreditato, può pertanto consegnare ai pazienti una garanzia di 10 anni, come prevista dalla casa madre.

Un’altra caratteristica che offrono le faccette è la possibilità di un mock-up, cioè la possibilità di cementare delle faccette provvisorie, che il paziente indossa per una settimana, per poi decidere con calma se accettare oppure no il lavoro definitivo.

Si capisce come tale trattamento sia molto più conservativo rispetto alle classiche corone in porcellana, dove il dente deve essere limato e ridotto in maniera molto distruttiva.

Bisogna anche ricordare che, con questo sistema, si può modificare non solo il colore, ma anche la stessa forma del dente.

Prima

Dopo

Si utilizzano, infatti, le faccette per risolvere, per esempio, gli antiestetici diastemi, che sono gli spazi che ci sono tra i denti quando questi ultimi non sono perfettamente allineati.

CHIUDI
CLOSE